Lavori di giardinaggio nei mesi autunnali

In questi mesi il giardinaggio non va a riposo, il nostro giardino ha sempre bisogno di noi per restare in ordine. Sei appena approcciato nel mondo del giardinaggio? Allora alcuni buoni consigli…

Con l’arrivo di settembre

le temperature scenderanno di qualche grado e verso la metà del mese potremmo eseguire le seguenti operazioni:

  • Arieggiare il prato e eliminare le erbacce infestanti. Sfruttando le temperature ancora miti, si può procedere nella trasemina nel caso ci ritrovassimo con un manto rovinato e chiazze prive di erba. Se il tappeto erboso è disastrato si può scegliere di seminare nuovamente il prato rigenerandolo da capo. Questa operazione va fatta dopo aver lavorato per bene il terreno.
  • Per gran parte del mese va ancora eseguita l’irrigazione delle piante e del giardino con intervalli di uno o due giorni in più rispetto ai mesi più caldi. La costanza varia secondo il mese in corso, se secco o piovoso.
  • Alcune piante erbacee perenni perderanno i fiori, cominceranno a diventare scomposte. Rimuoviamo i fiori secchi e sistemiamo le forme delle piante.
  • Tagliare il prato ogni 10-15 giorni e se occorre, sistemare le siepi.

Ad ottobre l’autunno

entrerà con più decisione influenzando pian piano il clima. In questo periodo l’esterno della nostra abitazione avrà bisogno di alcuni lavori:

  • Ad ottobre si possono preparare le talee di Rosa legnose o semilegnose, prelevando porzioni di rami, recidendoli appena al disotto di una gemma. Una volta interrate, se in vaso, vanno poste al riparo dal sole e dal vento.
  • La manutenzione del prato e l’irrigazione va effettuata possibilmente, nei primi giorni del mese e durante le ore pomeridiane, preparando il manto per l’inverno, possiamo anche concimare con dell’apposito fertilizzante. Questi interventi vanno successivamente sospesi.
  • Ad inizio ottobre, dissotterrare i bulbi a fioritura estiva, ripulirli dalla terra, esponendoli al sole per qualche giorno per farli asciugare, facendo attenzione al meteo. Passato tale tempo, mettere questi bulbi in un sacchetto di carta e conservarli in un luogo buio ed asciutto.
  • Mettere a dimora negli appositi vasi o in piena terra i bulbi autunnali con fioritura invernale e primaverile.

Se la tua passione sono i bulbi ecco i consigli dei contadini per la semina durante le fasi lunari o ancora se cerchi bulbi, facile da coltivare tutto l’anno

In piena fase autunnale

è il mese di transizione tra autunno ed inverno e il nostro giardino richiede sempre manutenzione. Questi sono i lavori che potremmo fare:

  • Si possono ancora interrare i bulbi a fioritura primaverile.
  • Mettere a dimora i rosai a radice nuda. Possiamo procedere eseguendo la inzaffardatura, è un’operazione utile a riavviare le radici ad esempio di una rosa. Si immergono quest’ultime in un secchio pieno d’acqua dove aggiungeremo letame di bovino e terra argillosa.
  • Si possono impiantare alberi ed arbusti.
  • Ripulire il giardino ed i piedi delle piante dalle foglie cadute, raccogliendole e ponendole negli appositi sacchi o secchi.
  • Riparare le piante perenni più delicate e soprattutto le specie tropicali prima dell’arrivo delle gelate notturne. Si possono mettere all’interno, se si possiedono stanze luminose, riparate sotto un porticato accostate ad un muro, in modo da ripararle dal vento, oppure si possono coprire con il tessuto non tessuto, è un telo trasparente ed apposito dove riesce ad entrare aria e luce.
  • Ripulire gli arbusti sempreverdi dalle fioriture ormai appassite.

Bene! Questi sono i principali lavori da eseguire durante questi mesi. Il giardino ha sempre bisogno del nostro aiuto. Puoi dare anche un’occhiata all’articolo: l’orto invernale: i consigli.

Per approfondire clicca qui

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • Aggiungi un commento