Sprechi di ortaggi e frutta

Consigli su come conservare frutta e verdura:

Molte famiglie fanno la spesa di generi alimentari una volta a settimana. Purtroppo, circa un quarto dei prodotti freschi che si acquistano finiscono per essere buttati via. Basta sprechi di ortaggi

La prima regola da seguire è scegliere prodotti freschi non troppo maturi.

Per identificare i prodotti maturi e freschi ci vuole una certa esperienza, ma gli addetti al banco frutta/verdura sono solitamente disposti a condividere le loro conoscenze.

La frutta e la verdura coltivate dagli agricoltori locali tenderanno ad essere più fresche di prodotti provenienti da lontano. Si potrebbe cercare di pianificare il vostro viaggio settimanale per la spesa degli alimentari dopo una sosta al mercato del contadino locale. Verificate i giorni in cui si svolge il mercato del contadino nella vostra città sul sito del vostro comune di residenza.

Un’altro consiglio è scegliere i prodotti di stagione. Frutta e verdura di stagione saranno più saporite e tendono a rimanere fresche più a lungo.

Un elenco sommario diviso per stagione:

  • Inverno: cavoli, carote, pompelmo, limoni, arance, cipolle
  • Primavera: asparagi, lattuga, ravanelli, spinaci, fragole
  • Estate: albicocche, mirtilli, ciliegie, mais, meloni, pesche, prugne, peperoni, pomodori
  • Autunno: Mele, broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiore, uva, pere, cachi, patate dolci

La conservazione è molto importante, vediamo alcuni consigli di come conservare al meglio frutta e verdura. Niente sprechi.

Conservazione in frigorifero

  • Albicocche: per far maturare le albicocche, posizionarle in un sacchetto di carta a temperatura ambiente. Mettete in frigorifero solo una volta mature.
  • Asparagi: avvolgere la radice in tovaglioli di carta umidi in posizione verticale. Non sigillare tutto, perché le punte hanno bisogno di respirare.
  • Bacche (Mirtilli, fragole, lamponi, more): In un contenitore scoperto.
  • Broccolo: in un contenitore chiuso
  • Cavolini di Bruxelles: in un contenitore chiuso
  • Cavolo: in un contenitore chiuso
  • Carote: in un contenitore chiuso
  • Cavolfiore: in un contenitore chiuso
  • Ciliegie: in un contenitore chiuso
  • Cetrioli: In un contenitore scoperto
  • Fichi: in un contenitore chiuso
  • Funghi: tenere nel contenitore chiuso o scoperto con un tovagliolo di carta umido.
  • Kiwi: Conservare in un contenitore per mantenere l’umidità.
  • Lattuga: in un contenitore
  • Mele: può essere lasciata libera, lavarle e mangiarle.
  • Melanzana: può essere lasciata libera
  • Meloni ed Anguria: Possono essere lasciati liberi
  • Pannocchie: Possono essere messe in frigo libere se ancora hanno la buccia, o nel contenitore se la buccia è rimossa.
  • Peperoni: Tenete in un contenitore chiuso. I peperoni rossi quando sono più maturi, durano solo 3 – 4 giorni. I peperoni verdi dureranno fino a una settimana.
  • Spinaci: in un contenitore chiuso
  • Uva: in un contenitore traforato
  • Zucchini: devono essere conservati in frigorifero
  • Zucche: possono essere tenute sul balcone.

I consigli della nonna

  • Asparagi: mantenerli freschi, taglia le estremità  e mettili in frigo in un bicchiere con 2 cm d’acqua.
  • Patate: per evitare la germinazione delle patate, mettile al riparo dalla luce “in compagnia” di due mele.
  • Insalata: appena la tua insalata perde un po’ di freschezza, rinfrescala per 30 minuti nell’acqua con un po’ di zucchero.
  • Mele: non ce la fai a finire la tua mela e non la vuoi buttare? Per non farla ossidare, cospargila di succo di limone.

Per evitare sprechi puoi approfondire l’argomento cliccando qui

Commenti

mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • Aggiungi un commento